Posted on

Castel Volturno – Tantissime le segnalazioni di buche pericolose, giunte anche all’Associazione C’entro, che hanno reso le strade di Castel Volturno una vera e propria gruviera.

“Invito pubblicamente il Sindaco Luigi Umberto Petrella a far rappezzare velocemente le strade del nostro Comune, iniziando dalle zone più urbanizzate e popolate, onde evitare, come è successo a me, spiacevoli incidenti che andrebbero a gravare sulle casse e sulla salute dei nostri cittadini.” Questo quanto dichiarato da Cesare Diana, socio dell’Associazione C’entro, recentemente rimasto infortunato a causa di una buca sul manto stradale in Viale degli Oleandri a Pinetamare.

“Visto il disinteresse da parte dell’amministrazione, – riferisce Diana – i cittadini hanno lanciato la proposta del ‘Buca Day’, un evento sponsorizzato per mettere in sicurezza quantomeno le buche più profonde e pericolose. Ci auguriamo che almeno per questa iniziativa il sindaco si dimostri reattivo, anche se è una vera e propria vergogna costringere i castellani ad agire in prima persona”. 

“Oltre il danno la beffa, – conclude il volontario – tutti noi, che quotidianamente dobbiamo fare i conti con le strade dissestate, continuiamo a chiederci: ma che fine hanno fatto i circa 70.000 euro incassati dai parcheggi a Pinetamare, e gli altri incassati attraverso le multe?”