Contrasto TV

                       
   

Acerra, il pizzaiolo Attilio Albachiara al Campionato Mondiale della Pizza a Parma

Acerra – Il Maestro Pizzaiolo Attilio Albachiara, Presidente dell’Associazione Mani d’Oro e patron del Trofeo Pulcinella, è stato protagonista assoluto in occasione della XXVIII edizione del Campionato Mondiale della Pizza che si è svolto presso il Palacassa della Fiera di Parma, tra il 9 e l’11 aprile.

Anche quest’anno, dunque, 770 pizzaioli si sono dati appuntamento per il XXVII Campionato Mondiale della Pizza, competizione dedicata al piatto italiano per eccellenza. Margherita o marinara, con ingredienti ricercati o tradizionali, senza glutine o con prodotti bio, in Teglia o in Pala, le declinazioni della pizza sono tantissime. Non ultima la gara di stile libero individuale, con le evoluzioni dei pizzaioli acrobatici. Attilio Albachiara, M° pizzaiolo di Acerra, già Campione del Mondo nel 2015, è stato scelto dall’organizzazione per consegnare un premio speciale ai vincitori della categoria Pizza Napoletana STG nella sua veste di testimonial dei Forni Rotanti, l’innovativa e rivoluzionaria invenzione dell’azienda Marana Forni di Verona. “Salire sul palco in veste di premiante – afferma il M° Pizzaiolo Attilio Albachiara – dopo aver provato le emozioni di salirci da vincitore nel 2015, è una soddisfazione immensa per chi, come me, vede in quella del pizzaiolo una vera e propria arte da tutelare e promuovere ovunque nel mondo. Quella che si celebra ogni anno a Parma è senza dubbio una competizione seria e con una organizzazione impeccabile. Non nascondo che per il Trofeo Pulcinella, che organizzo ogni anno a Napoli, questa è una importante occasione per fare benchmarking. Ringrazio l’azienda Marana Forni che mi ha concesso l’onore di premiare i nuovi campioni del mondo, ai quali faccio i miei complimenti e il mio più sincero in bocca al lupo per il loro futuro”.

 

Marana Forni, tra le aziende più prestigiose e innovative del settore, eccellenza assoluta in Italia e e all’estero, ha scelto  Attilio Albachiara, nella sua vesta di ambasciatore della Pizza Napoletana nel mondo, come testimonial dei proprio forni. Infatti, nel corso della XXVIII edizione del Campionato Mondiale della Pizza sono stati utilizzati i forni Marana.  Particolare interesse tra gli addetti ai lavori lo ha suscitato il “Forno Rotante”, la rivoluzionria invenzione di Marana che grazie alla particolare costruzione microforata della superficie della piastra di cottura,  permette alla pizza di espellere l’umidità e di lasciare depositare la farina, e il materiale ad alta densità di costruzione della piastra che da’ un maggiore accumulo di calore, assicurano una cottura migliore, più pulita e più fragrante.

“Una creazione rivoluzionaria – ammette anche Attilio Albachiara – che, in un periodo in cui va sempre più scomparendo la figura del fornaio, facilita la vita di noi pizzaioli, consentendoci di sopperire a questa mancanza  con una pizza ancor più pulita e gustosa”. Insieme al M° Albachiara, di partenopeo sul palco dei vincitori del XXVII Campionato Mondiale della Pizza, vi erano anche i premi, raffiguranti un Pulcinella che inforna una pizza in un forno Marana, realizzati a mano da artigiani dell’azienda Giannotti di Via Tribunali, nel centro storico di Napoli.

 

Articoli correlati