Posted on

Campania – “Come spesso accade le conseguenze delle restrizioni Covid attuate a livello nazionale si riflettono indiscriminatamente anche su alcune attività il cui esercizio viene per propria natura già svolto in forma individuale e nel rispetto delle distanze. La caccia e la pesca ne sono un esempio, tanto che non si capisce perché per la seconda non siano state previste le medesime regole della prima”. 

Così Gianpiero Zinzi, capogruppo Lega in Consiglio regionale, che ha presentato un’interrogazione scritta. Continua, dunque, l’attenzione della Lega sul tema. 

“Ho chiesto all’Assessore regionale all’Agricoltura qual è l’indirizzo che la Campania intende seguire. Se nello specifico abbia presentato una richiesta di deroga dai divieti imposti dal Governo per tutte le forme di caccia, in previsione di un passaggio alla zona arancione, e tenuto anche conto che almeno per la caccia agli ungulati è indispensabile predisporre una proroga per l’intero mese di gennaio”.