Posted on

Campania  – “Aumentare i canoni di locazione degli alloggi pubblici come previsto dal regolamento regionale (11/2019) è come sparare sulla croce rossa. Con la scusa di mettere a pareggio i conti dell’Acer Campania, De Luca fa pagare la cattiva gestione delle case popolari agli assegnatari.

La Lega è accanto ai cittadini che in questo periodo di pandemia sono ingiustamente chiamati ad affrontare un ulteriore sforzo economico. Mi farò portavoce delle loro istanze in Consiglio regionale, dove presenterò un’interrogazione per far luce su questa ingiustizia. Non è possibile che ancora una volta l’insipienza del governatore ricada sulle periferie, dove sorgono i principali insediamenti di alloggi popolari. Il diritto all’abitare non può essere messo in discussione da logiche che seguono principi privatistici”. Lo afferma Severino Nappi, consigliere regionale della Lega e coordinatore cittadino della Lega a Napoli.