Posted on

Aversa – L’Icona pellegrina della Vergine di Pompei sarà accolta giovedì 25 alle 17.30, nell’abbazia di S. Lorenzo fuori le Mura, dove – a seguire –don Soprano presiederà la celebrazione eucaristica che darà inizio ufficiale alla Missione. Alle ore 20.30, Serenata Mariana animata dal Coro parrocchiale e dal Coro delle Suore Vittime Espiatrici.

Venerdì 26, la giornata avrà inizio con il Buongiorno a Maria e la recita dei Misteri della Luce e del Dolore. Poi, la Benedizione di Bambini e, alle 12, la recita della Supplica. Nel pomeriggio il Rosario e Vespri in canto gregoriano precederanno la Concelebrazione Eucaristica delle ore 18.00  in onore del Beato Bartolo Longo, presieduta da Mons. Carlo Villano, Vescovo Ausiliare di Pozzuoli, con la partecipazione del Clero cittadino, dell’ Unione Giuristi Cattolici  Italiani, degli Avvocati e gli Operatori forensi. In serata, alle ore 20.30, la Veglia mariana per i giovani, animata dagli Amici dell’Abbazia e dagli Scout  della Città.

Sabato 27, dopo il consueto Buongiorno a Maria e la recita dei Misteri della Gioia, è programmata la visita ai malati, l’incontro con i Militari e, alle 12, la recita della Supplica. Nel pomeriggio, i Ragazzi del Catechismo incontreranno la Madre di Dio con la preghiera del Rosario, mentre alle ore 18.00 la solenne Concelebrazione Eucaristica sarà presieduta dall’Arcivescovo-Prelato di Pompei  Mons. Tommaso Caputo, con la partecipazione delle Autorità civili  e con il Sindaco di Aversa, Alfonso Golia, che offrirà l’omaggio della città alla Madonna di Pompei.  In serata, Santo Rosario dedicato alla Pace Universale con i Misteri della Gloria. Al termine Buonanotte a Maria.

L’ultima giornata della missione  mariana a San Lorenzo, domenica 28 novembre, vedrà, monsignor Angelo Spinillo , Vescovo di Aversa, presiedere la concelebrazione eucaristica delle ore 11.00, con la partecipazione delle famiglie e degli operatori pastorali della parrocchia. A seguire, alle 12, la recita della Supplica.  Nel pomeriggio , dopo il Rosario e la meditazione dei Misteri della Gloria, la santa Messa delle ore 17.30 celebrata da don Ernesto costituirà l’ultimo momento in compagnia dell’Icona pellegrina, che sarà salutata da tutti per far ritorno a Pompei. 

“La Missione Mariana, accompagnata da un’equipe formata da sacerdoti, suore e laici, è motivo per riaccendere negli animi di tutti la gioia della vera devozione dopo la terribile solitudine dovuta alla pandemia”, aggiunge il parroco di San Lorenzo. “Viviamo questi giorni in modo da costruire un’ideale  corona attorno alla Beata Vergine, per stringere in un abbraccio di consolazione, di fiducia e di speranza tutti, in modo particolare i malati, coloro che li curano, le nostre famiglie, i giovani,  i bambini, il mondo del lavoro, gli anziani e i poveri.”