Posted on

Aversa – “I poveri li avrete sempre con voi: il passo del vangelo che accompagna la V Giornata Mondiale dei Poveri, che verrà celebrata domenica 14 novembre anche nella nostra diocesi di Aversa, ci indica la via. I poveri non sono un problema da risolvere o da allontanare, ma vivono con noi, sono parte della nostra comunità”. Il vescovo di Aversa Mons. Angelo Spinillo introduce così il fitto programma di impegni che si apriranno in diocesi già a partire da sabato 6 novembre, alle ore 17:30, con l’inaugurazione dell’Opera Segno “San Leonardo” (in Via Roma, nei pressi dell’Istituto Sagliano). “Durante il periodo del lockdown abbiamo riflettuto su come rispondere alla necessità di non abbandonare i senza fissa dimora”, spiega don Carmine Schiavone. “Abbiamo quindi pensato di inserirli in un circuito virtuoso: ne è nato un luogo di lavoro fondato sul legame forte con la terra, e dunque con il creato, nel segno di San Leonardo, che rappresenta proprio la liberazione da ogni forma di schiavitù e dipendenza”, aggiunge il direttore della Caritas diocesana.

Martedì 9 novembre è prevista l’attesissima visita ad Aversa dell’Arcivescovo di Bologna, il Card. Matteo Zuppi, che incontrerà in Cattedrale il clero normanno al mattino (alle ore 10) e le caritas parrocchiali e il mondo delle associazioni nel pomeriggio (alle ore 18). In entrambe le occasioni, la Caritas diocesana presenterà anche il Dossier Povertà e Risorse 2021, intitolato “Trattami”.

Nello spirito della sinodalità e della condivisione, significativa espressione di una chiesa che cammina insieme, altri tre importanti appuntamenti si terranno in parrocchie appartenenti a diverse realtà territoriali. Giovedì 11 alle 17:30, presso la Parrocchia Spirito Santo di Casal di Principe, il Garante campano dei detenuti Samuele Ciambriello presenterà il libro “Carcere. Idee proposte e riflessioni”. Venerdì 12 alle 17:30, la Parrocchia San Pietro Apostolo di Caivano ospiterà la meditazione guidata da Donatella Abignente, Docente di Teologia Morale presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale. L’incontro di sabato 13 novembre (sempre alle 17:30) presso il Santuario di Sant’Antimo verterà sulle annose problematiche legate alla piaga del caporalato. Preziosa sarà la testimonianza di Rene Bilongo, oggi dirigente sindacale Flai-Cgil, ma a pieno titolo figlio della nostra terra, che ha vissuto sulla sua pelle il dramma dello sfruttamento e che ha fatto della tutela dei diritti dei lavoratori migranti una missione di vita.

Il programma si concluderà Domenica 14 Novembre: alle 10,30 Mons. Spinillo presidierà la Celebrazione Eucaristica al Centro Caritas “Madre Teresa di Calcutta” di Aversa (in via Sant’Agostino), che sarà seguita da un momento di condivisione. Ma tutte le comunità e foranie della diocesi si impegneranno a curare una celebrazione domenicale e a vivere un momento di condivisione con le persone accompagnate dai centri caritas del territorio. “I poveri – conclude il vescovo di Aversa – sono fratelli e sorelle con i quali siamo chiamati a camminare verso la stessa meta: una società più giusta in cui tutti possono essere di sostegno al cammino degli altri, riconoscendo che tutto è dono di Dio. Un dono che va condiviso in fraternità”.