Posted on

Aversa – E’ stata deliberata, su proposta dell’Assessore alla Cultura Luigia Melillo, l’approvazione del Protocollo d’Intesa per la collaborazione tra il Comune di Aversa e il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN), il più importante museo al mondo per l’antichità classica occidentale. Obiettivo primario dell’accordo è la realizzazione del Museo Archeologico della Legalità, il primo del genere a livello internazionale, che sarà costituito da reperti confiscati a scavatori clandestini o in collezioni private illegali e non solo, che attualmente sono conservati nei depositi del MANN.

Oltre alla realizzazione del Museo, che diventerà anche luogo d’incontro e di discussione sui temi della legalità, il Protocollo prevede anche l’organizzazione di mostre temporanee con materiali concessi in prestito dal MANN, la condivisione di esperienze e pratiche virtuose in ambito scientifico e nella gestione di strutture museali e la facoltà da parte del Museo Archeologico della Legalità di utilizzare nella comunicazione delle proprie iniziative la locuzione partner del Museo Archeologico Nazionale di Napoli. L’accordo costituisce per Aversa non solo una straordinaria e concreta opportunità di crescita culturale, progettata e realizzata con un partner di eccellenza quale è il MANN, ma anche una importante potenzialità di sviluppo turistico ed economico per la città. Un ringraziamento particolare a Paolo Giulierini, Direttore del MANN, che ha creduto nel progetto aversano e da subito ha condiviso la sfida di valorizzare il nostro territorio spesso conosciuto, purtroppo, solo per le sue criticità.