Posted on

Campania – “I dati di Bankitalia sull’economia della Campania sono tragici e ci consegnano la fotografia di una regione ferma, con il pil in picchiata.

La caduta a -8 per cento senza precedenti, si traduce in circa 150mila posti di lavoro in meno. Forse il ministro Provenzano quando diceva di voler liberare le potenzialità del Sud, intendeva liberarlo dalle imprese, visto che sono state lasciate sole ad affrontare una crisi gravissima. In queste condizioni, ci chiediamo a cosa serviranno i bonus previsti per le nuove assunzioni. Le aziende quando chiudono, infatti, non hanno bisogno di assumere nessuno”. Lo scrive in una nota Severino Nappi, consigliere regionale della Lega in Campania