Posted on

Campania – “Sono particolarmente orgogliosa che, grazie a una mia mozione approvata all’unanimità dall’aula del Consiglio e a seguito di un incontro al ministero della Salute, anche in Campania tutti i pazienti fragili o affetti da particolari disabilità avranno priorità nell’adesione alla campagna vaccinale.

Finalmente anche nella nostra regione non ci saranno categorie privilegiate, ma il diritto alla salute di tutti verrà garantito senza concedere vie preferenziali a nessuno. Oggi abbiamo il dovere di tutelare innanzitutto i più deboli, per questo mi sono battuta affinché fossero salvaguardati quanti, per le loro condizioni di salute, sono particolarmente a rischio in caso di contagio. Una priorità che nel rispetto del piano ministeriale auspico che sia riconosciuta non solo ai soggetti fragili, ma anche ai disabili gravi e ai loro caregiver e a chiunque viva a stretto contatto con loro, così come indicato nelle tabelle del Ministero, e su questo monitorerò attentamente.

Alla stessa maniera sono contenta che, dando seguito a un mio ordine del giorno votato nel corso dell’ultimo consiglio regionale, la Regione consentirà di vaccinarsi presso le nostre Asl ai docenti di scuola e università e agli operatori scolastici che risiedono in Campania ma prestano servizio fuori regione. Il prossimo step su cui stiamo chiedendo al Ministero della salute di intervenire, è di consentire ai campani che operano e vivono in regioni distanti, di vaccinarsi nella regione in cui lavorano”. Lo dichiara la vicepresidente del Consiglio regionale della Campania Valeria Ciarambino.