Posted on

Caserta – Inaugurato il nuovo front office del centro ‘Europe Direct’ di Caserta in via Buccini. Nella serata di ieri c’è stato il taglio del nastro alla presenza del Presidente dell’associazione Informamentis Europa legale rappresentante della struttura ospitante del Centro, Vincenzo Girfatti, della responsabile Elisabetta Leone e della referente comunicazione e formazione Antonia Girfatti. Per l’occasione sono giunti nei nuovi locali di via Buccini il sindaco di Caserta Carlo Marino, il suo vice Pasquale Antenucci, gli assessori comunali Dora Esposito ed Emiliano Casale, l’assessore regionale all’Agricoltura Nicola Caputo, il consigliere provinciale Alessandro Landolfi e il rappresentante dell’Asi Francesco Fabozzi.

Era presente anche don Antonello Giannotti. «Oggi – ha affermato l’avvocato Vincenzo Girfatti – abbiamo aperto il nuovo front Office con un evento insolito, eccessivamente sobrio, al quale hanno partecipato i referenti delle istituzioni che in questi 15 anni e più di attività ci hanno accompagnato. Nei prossimi giorni continueremo con incontri tematici e soprattutto con la nostra voglia di veicolare quel messaggio che oggi, più di ieri, non può fermarsi: ‘comunicare l’Europa’, quella vera». I centri ‘Europe Direct’ aiutano le Commissione e Parlamento europeo a portare le informazioni sulle opportunità offerte dall’Unione in tutte le regioni del nostro Paese.

Da quest’anno avranno un mandato più ampio rispetto al passato. Promuoveranno, infatti, un coordinamento con tutte le reti europee presenti a livello regionale, in modo da facilitare l’accesso di cittadini e imprese alle informazioni su bandi, iniziative e progetti europei. Saranno in costante contatto con i media locali per offrire contenuti utili sulle priorità e sulle politiche dell’Unione. Ascolteranno le esigenze dei territori, per permettere alla Commissione di comprendere meglio l’impatto concreto delle politiche e delle attività sui cittadini, e forniranno informazioni a 360 gradi sull’Unione europea, dalla risposta alla pandemia di Covid-19 a NextGenerationEU e alle transizioni verde e digitale. Lavoreranno con le scuole e gli insegnanti per promuovere la cittadinanza europea attiva e organizzeranno dibattiti sui temi comunitari.