Posted on

Campania – “La difesa dei siti produttivi della Campania e dei lavoratori che, con professionalità e dedizione, hanno contribuito al successo delle più prestigiose multinazionali, deve essere la priorità delle iniziative del Governo e di noi parlamentari e portavoce regionali del territorio. Per troppi anni abbiamo assistito a una desertificazione industriale effetto di una politica inerme.

Non consentiremo che Fincantieri diventi una seconda Whirlpool. Parliamo di una realtà storica la cui possibile crisi non avrà riverbero soltanto su Castellammare, ma produrrà conseguenze disastrose sull’economia del mare di tutta la regione. Il richiamo di De Luca a un’azione del Governo non basta. Bisogna fare squadra con tutte le parti interessate, lavorare a un piano di investimenti che attiri sempre più commesse e che coniughi il rilancio del sito stabiese con il progetto di un porto crocieristico. Dobbiamo approfittare delle opportunità offerte dal Pnrr e dai fondi previsti per la blu economy, per fare del sito stabiese un riferimento fondamentale per il rilancio dell’economia del mare dell’intera regione”. Lo dichiarano i deputati del Movimento 5 Stelle Luigi Iovino e Carmen Di Lauro.