Contrasto TV

                       
   

Campania, Zinzi su incendio stir: “Il Patto della Terra dei Fuochi è da riscrivere”

Campania – “L’ennesima notte di paura e disperazione per il nostro territorio. L’altro giorno Marcianise, prima ancora Pastorano, Caivano e San Vitaliano.

L’incendio allo Stir di Santa Maria Capua Vetere domato grazie ai vigili del fuoco ai quali va ancora una volta il nostro plauso. Siamo in guerra ed è inutile girarci attorno, il nemico è lo stesso di sempre e si chiama camorra. Adesso tocca a noi non far prevalere lo sconforto, la paura e la speculazione su questa terribile emergenza, ma trovare la forza per difenderci e chiedere allo Stato di stare sul campo. Uno Stato forte, presente e attrezzato può darci un segnale subito: l’esercito a presidio dei siti di rifiuti, divenuti ormai bersagli sensibili. Avere un nuovo ‘Patto per la Terra dei Fuochi’ che preveda anche la militarizzazione degli impianti è diventata una priorità. Chiediamo un impegno, serio ed immediato, per fronteggiare questo nuova emergenza che rappresenta un attacco frontale alla parte sana, onesta e pulita del nostro territorio”. Lo ha scritto sulla sua pagina facebook il presidente della Commissione legislativa ‘Terra dei Fuochi, ecomafie, bonifiche’ del Consiglio regionale della Campania, Gianpiero Zinzi.

Articoli correlati