Contrasto TV

                       
   

Capua, presentazione rassegna FaziOperTheater

Capua – Folla delle grandi occasioni ieri a Palazzo Fazio a Capua per la presentazione di “FaziOpenTheater”, la Prima Rassegna Nazionale di Teatro – Danza – Arti Performative, ideata e diretta da Antonio Iavazzo.

Una mattinata davvero intensa durante la quale è stato svelato il cartellone 2018 – 2019 di questo nuovo e prestigioso evento promosso da: “Il Colibrì” (Centro Sperimentale Teatro – Arte – Cultura) di Sant’Arpino (CE); il Centro di Alta Formazione e Pedagogia teatrale “Il Pendolo” (Caserta – Capua); le Associazioni: “Capuanova” e “Aliante” di Capua (CE); “Mestieri del Palco – Progetto Zeta” di Napoli, con il patrocinio del Comune di Capua. La rassegna partirà il prossimo novembre e terminerà a giugno 2019. Gli spettacoli si terranno il sabato alle 20.30 e la domenica alle 18.30, a Palazzo Fazio, in via Seminario, nel cuore del centro storico di Capua. Molti gli artisti partecipanti alla presentazione. Tutti artisti che narrano il loro desiderio di dare senso e densità poetica alla loro ricerca, artistica, spirituale, etica: Niko Mucci – Valerio Apice – Marcella Granito – Elena D’Aguanno – Ricky Bonavita – Carmine Borrino – Gaetano Coccia – Libero de Martino. “Questo progetto – ha sottolineato Andrea Vinciguerra, presidente della storica Associazione Capuanova – si inserisce in una più vasta programmazione culturale denominata “Palazzo Fazio Open”, che mira a valorizzare e a rilanciare la storica location di Palazzo Fazio con manifestazioni e attività di prestigio (Teatro, Cinema, Danza, Formazione, Mostre, Eventi, ecc.)”.

L’idea è quella di contribuire a far sì che Palazzo Fazio possa diventare un centro culturale e di aggregazione di grande dinamicità, multidimensionale, attorno al quale possano crescere e trovare attuazione fermenti artistici, forze nuove e creative della città e non solo. Insomma che possa diventare, con una programmazione culturale di qualità e lungimirante, un significativo punto di riferimento cittadino e regionale, uno spazio aperto ai linguaggi multipli e complessi dell’arte e della comunicazione. E che possa contribuire anche a valorizzare quella che è da sempre la mission forse più naturale di Capua: cioè quella della sua vocazione a porsi compiutamente nella sua dimensione di attrattore storico e turistico. E’ proprio in virtù di queste caratteristiche di grande slancio ed apertura di questo progetto, che i promotori, oltre a confrontarsi con realtà nazionali ed internazionali, intendono accogliere in tale progetto tutte le forze attive e propositrici della città, nello spirito di una autentico perseguimento di una crescita civile ed etica. Per quanto riguarda specificatamente la rassegna “FaziOpenTheater”, l’ideatore e direttore artistico Antonio Iavazzo ha dichiarato: “lo scopo dell’iniziativa è quello di porre il cono di luce sulle cosiddette nuove drammaturgie senza assolutamente escludere naturalmente i classici. Ma, cosa importante, il progetto si propone l’apertura a tutti i linguaggi espressivi, danza, arti performative e figurative, che, oltre al teatro, perseguano obiettivi di un’autentica ricerca e di una rigorosa sperimentazione artistica”. “C’è stata – ha concluso Iavazzo – una massiccia richiesta di partecipazione tanto che la selezione è risultata particolarmente complessa e sofferta in quanto le proposte sono risultate tutte molto interessanti e di qualità.

Il cartellone, in questo primo anno di programmazione, prevede 9 spettacoli di tutto rispetto. In dettaglio:

–      “Pulcinellesco”, di e con Valerio Apice – Produzione Teatro Laboratorio “Isola di Confine” di Marsciano (PG). Date: 17 – 18/11/ 2018

–      “Matricola Zero Zero Uno”, Regia di Antonio Iavazzo – Produzione “Il Colibrì” di Sant’Arpino (CE) – Date: 01 – 02/12/ 2018

–      “Hòios eì”, regia di Elena D’Aguanno – “Power_Game”, Coreografia di Ricky Bonavita – “ScontrIncontri”, Coreografia di Valerio De Vita – Produzione “Akerusia Danza” – “Compagnia Excursus” di Napoli – Date: 12 – 13/01/ 2019

–      “Totò Crooner”, di e con Carmine Borrino – Produzione “CRASC” di Napoli – Date: 09 – 10/02/ 2019

–      “Full ‘e Fools”, di Paolo Romano – Produzione “Crown Theater” di Napoli in collaborazione con L.A.A.V. Officina Teatrale di Avellino – Date: 09 – 10/03/ 2019

 

–      “Epoché”, Ideazione e regia di Antonio Iavazzo – Produzione “Il Colibrì” di Sant’Arpino (CE) – Date: 30 – 31/03/ 2019

 

–      “Per una rosa”, dal “Vangelo secondo Matteo” Ideazione e regia Teatri 35 – Produzione “Teatri 35” di Portici (NA) – Date: 13 – 14/04/ 2019

–      “Sigmund & Carlo”, Regia di Niko Mucci – Produzione “Teatri Associati di Napoli” (NA) – Date: 04 – 05/05/ 2019

–      “Orsù”, Drammaturgia e regia di Libero De Martino – Produzione “Balagancik” di Torre del Greco (NA) – Date: 15 – 16/06/ 2019

Articoli correlati