Posted on

Primo Piano – “Dichiarazioni della Segreteria Generale OSAPP per voce del S.G.A Pasquale MONTESANO e dalla Segreteria Regionale OSAPP Puglia capitanata da Ruggiero DAMATO”, che aggiungono.

  La reiterata sottovalutazione delle criticità da parte dell’Amministrazione Penitenziaria e autorità politica del Ministero della Giustizia sulle annali denunce e gli allarmi dell’OSAPP sullo stato pietoso del sistema penitenziario nella regione Puglia la totale disorganizzazione e violazione delle norme contrattuali, e non solo, ci impongono di lanciare un ulteriore grido d’allarme e chiedere con estrema urgenza interventi non più rinviabili .

L’evasione di ieri segue l’aggressione alla Polizia Penitenziaria negli istituti pugliesi che in questo mese d’Agosto hanno raggiunto il massimo della tolleranza, Foggia Taranto Bari Lecce Brindisi e non da meno gli istituti di Turi Lucera e San Severo e in parte anche le strutture Minorili vivono momenti di forte tensione per carenza negli organici disorganizzazione e scarse capacita d’intervento.

“ Continuano i dirigenti sindacali “Criminalità organizzata, soggetti psichiatri  le disfunzioni operative , il totale fallimento della vigilanza dinamica con il sovraffollamento e la gravissima carenza degli organici si connotano nella tragica drammaticità degli eventi a grave rischio per gli uomini e donne della Polizia Penitenziaria e qui l’Appello  al Presidente del Consiglio dei Minitri Pre,te Mario DRAGHI  alla Ministra della Giustizia Marta CARTABIA al Capo DAP Pre.te Bernardo PETRALIA affinché  mantengono promesse  e impegni assunti durante la visita presso la C.C. Santa Maria Capua Vetere e    prendano nell’immediatezza atto della gravissima situazione  per  iniziative tese a ripristinare condizioni lavorative al passo dei tempi, e pur vero che le esigenze sono drammatiche su tutto il territorio nazionale ma la puglia in particolare può essere considerata quella più ad elevato rischio per gli uomini e donne della Polizia Penitenziaria .

L’evasione dal carcere di Trani dei due pregiudicati di origini baresi , presumibilmente appartenenti alla Criminalità organizzata , Daniele Arciuli e Giuseppe Antonio De Noja, uno ristretto per omicidio e l’altro per rapina e droga , si  connota dal fatto che  giravano liberamente per il carcere grazie alla famigerata  vigilanza dinamica imposta dal Dap ,  Il muro di cinta era sguarnito e il poliziotto della sala regia ha dato subito l’allarme quando i due hanno scavalcato il muro nonostante anche il mal funzionamento delle strumentazioni tecniche . 

“continuano i sindacalisti “la situazione è al tracollo più totale, l’evento può rientrare nei canoni delle varie denunce dirette ai massimi vertici dell’amministrazione, e Nonostante L’OSAPP lo faccia da tempo si registra il completo abbandono dell’amministrazione penitenziaria e della politica, nessun interessamento e intervento appropriato è stato apportato, il personale non c’è la fa più, ma l’amministrazione continua ad avere una visione limitata e non veritiera delle necessità!! Sistema penitenziario sempre più alla deriva gli eventi critici degli ultimi giorni dal nord al sud , gli eventi criminosi verificatesi nel periodo COVID 19,  e non solo, le aggressioni degli ultimi giorni in Puglia   stanno caratterizzando  e determinano  lo stato di malessere  del Corpo di Polizia Penitenziaria e di tutto l’apparato sicurezza ,   che solo grazie allo spirito di sacrificio abnegazione  senso di appartenenza  e l’alta  professionalità  garantiscono  scorrimento e fluidità dei servizi annessi carcere e territorio in particolare la Puglia, 

” Concludono Montesano e Ruggiero “mai come in questo periodo viviamo un drammatico momento di completo stato di abbandono e la Polizia Penitenziaria si trova sempre più sola e in condizioni disumane a risolvere le criticità che si presentano nel quotidiano, ovviamente l’evasione di trani e la punta di un iceberg che non può e non deve passare tra il silenzio delle istituzioni e di chi ha responsabilità organizzative e di gestione.

Ebbene intervenite in Puglia Disastro annunciato, non più rinviabili accertamenti responsabilità e iniziative prima che sia effettivamente troppo tardi e scongiurare ulteriori e disastrosi eventi che a questo punto scongiuriamo ,FATE PRESTO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI!!!!