Posted on

Carinaro – Domenica 25 settembre 2016, presso il Consorzio Impreco, a Carinaro (CE), si è svolto il 1° Rally meridionale del soccorso e della solidarietà.

L’evento è stato organizzato dalle associazioni di promozione sociale OLTRE, PARAM.BA, Accademia Foggiana dell’Emergenza e NEW LIFE, nonché dal Consorzio IMPRE.CO, con il patrocinio dell’UNICEF, dell’INAIL, dell’Italian Resuscitation Council e di Panathlon International. Il 1° Rally meridionale del soccorso e della solidarietà è stato concepito come evento scientifico, informativo e divulgativo, rivolto ai tecnici ed alla comunità che, dispiegando le esperienze di tutte le forze in campo, intende spaziare a 360° sulle emergenze sanitarie del territorio (emergenze traumatiche e non, incidenti stradali, infortuni sul lavoro, eccetera), avvalendosi di tecnologie avanzate del soccorso (drone per trasporto defibrillatore, massaggiatori meccanici, eccetera). Con tale manifestazione gli organizzatori hanno inteso sensibilizzare tutti gli attori operanti in tale ambito (associazioni di volontariato, pubbliche assistenze, istituzioni, enti locali), sulla necessità di integrare e perfezionare la propria azione nella gestione comune degli eventi sanitari imprevisti. La scelta di associare momenti informativi a momenti di gestione simulata sul campo (con gare di gestione degli eventi simulati), prevedendo diverse tipologie di emergenza, è nata dalla necessità di mostrare a tutti gli attori quanto sia importante agire tempestivamente ed in maniera coordinata, per aumentare le chances di sopravvivenza di quanti si trovano ad affrontare gravi emergenze sanitarie.

Accanto all’aspetto scientifico e divulgativo, si è voluto svolgere un’opera di sensibilizzazione verso la sicurezza stradale, con il contributo dell’Associazione italiana familiari e vittime della strada onlus (AIFVS), dell’Associazione mamme coraggio e vittime della strada onlus (AMCVS), dell’Associazione unitaria familiari e vittime onlus (AUFV) e dell’associazione “Vittime della strada A16 – Uniti per la vita”. In tale momento informativo sono stati coinvolti bambini ed adulti, con la partecipazione di esperti della guida sicura, che hanno illustrato a tutti i partecipanti i principi della prevenzione e della sicurezza. È stato simulato, nel corso dell’evento, il dispiegamento in campo di tutte le istituzioni deputate al contenimento, al trattamento ed al trasporto delle vittime, in seguito ad un attacco terroristico presso un centro commerciale con 50-100 vittime. La partecipazione alla manifestazione è stata gratuita e tutta la popolazione interessata ha potuto assistere e partecipare agli eventi divulgativi.