Posted on

Carinaro – 100 anni fa il 19 agosto del 1920 nasceva Nicola Barbato, storico dipendente del comune di Carinaro.

Giuseppe Barbato in un post su Facebook lo ricorda così: “Un uomo, uno sposo, un padre e soprattutto un amico di tutti. Era coniugato con Maria Marciano dalla cui unione nacquero 6 figli: Arturo, Alfonso, Antonio, Elena, Nunzia e Patrizia.

Una persona educata, rispettata, sempre disponibile ed affabile con tutti: era diventato dipendente del comune di Carinaro sin dalla sua ricostituzione avvenuta nel 1946 ed era andato il quiescenza nel 1979, ha svolto sempre con dedizione e serietà il suo servizio a favore dei cittadini Carinaresi, è stato fedele collaboratore di diversi sindaci, ed era un punto di riferimento per tutti.

Una caratteristica che ha lasciato in eredità ai propri figli in particolare ad Arturo ed Elena che da dipendenti anch’essi del comune hanno onorato non solo la memoria del padre ma confermando la proverbiale disponibilità e affabilità familiare. Don Gennaro Morra nutriva tanta stima per tutta la famiglia ed un particolare raffetto per Nicola tanto che lo volle presidente degli uomini di Azione Cattolica per diversi anni, ricordo il giorno della dipartita della cara amata consorte Maria su sollecitazione proprio di don Gennaro partecipai ai funerali assieme ad altri giovani dell’ Azione Cattolica con la bandiera tricolore dell’ associazione.

Nicola Barbato è venuto a mancare l’11 febbraio del 1998, è stato un pilastro del comune di Carinaro, è stato un uomo perbene, è stato una persona sempre disponibile e molto conosciuta nel sociale tanto da lasciare un vuoto incolmabile non solo nei suoi cari ma tra tutti noi che abbiamo avuto il privilegio di conoscerlo.

Un grazie a Nicola per tutto quello che ha fatto per Carinaro e per i Carinaresi. Certamente ha segnato un periodo storico e indimenticabile della nostra comunità. Con affetto Peppe Barbato”.