Posted on

Carinaro – Rachele Barbato assessore alla Pubblica Istruzione in una nota inviata alla nostra redazione dichiara: “La riapertura della scuola in questo particolare momento storico ci obbliga a fare luce sulle misure messe in campo dall’amministrazione,in sinergia e su istanza del dirigente scolastico.

Abbiamo, infatti, provveduto a fornire banchi, pulizia e sanificazione, come da protocolli anticovid, per poter riaprire in totale sicurezza. Il comune di Carinaro, già nel mese di luglio, ha acquistato 120 . Abbiamo, inoltre acquistato e installato le pareti divisorie per consentire la realizzazione di altre classi per l’infanzia (che cominceranno la settimana prossima). Gli altri banchi monoposto, ordinati dal dirigente scolastico per la scuola media, subiscono un ritardo nell’arrivo da parte del ministero.

Ancora: considerato il cantiere aperto per la riqualificazione della scuola materna, abbiamo realizzato 4 aule a norma e abbiamo adeguato la biblioteca, ricavando così un’altra aula.

La scelta del dirigente di predisporre classi con banchi biposto e di prescrivere l’uso della mascherina obbligatoria è dettata dalla mancanza (ad oggi) di banchi e personale ma come recita il verbale n. 100 del CTS, in tutte quelle situazioni (statiche o dinamiche) in cui sia manifesta l’impossibilità di garantire il metro di distanza, la mascherina, unitamente alla costante igienizzazione delle mani, rappresentano l’unico presidio fondamentale di prevenzione.

Dico alla cittadinanza che All’amministrazione non compete la parte organizzativa e la didattica . L’interesse prioritario è il benessere fisico e psichico dei bambini e ragazzi . Siamo pronti insieme al dirigente scolastico a trovare anche soluzioni diverse da adottare ma che siano conformi alle linee guida del dpcm . In questo momento storico non pensiamo a criticare ma a collaborare e affrontare questo percorso in serenità .”