Posted on

Carinaro – Il sindaco Nicola Affinito in un post su Facebook dichiara: “Con l’aggravarsi della situazione epidemiologica e alla luce dell’incremento dei contagi negli ultimi giorni, questa mattina, come ormai si protrae dall’inizio dell’emergenza,si è riunito il C.O.C. (Centro Operativo Comunale) per attuare provvedimenti restrittivi volti a limitare la diffusione del contagio nel paese

Visto il verbale del COC del 05.11.2020, il Sindaco con ordinanza n.38/2020, con decorrenza dal 06.11.2020:

ORDINA

⛔️ 🧍🏼‍♂️ Divieto di sostare in piedi, nonché di usufruire delle panchine presenti in piazza Trieste, via Trieste e via Papa Giovanni XXIII al fine di evitare assembramenti;

⛔️ 🃏 Divieto nei Bar del gioco delle carte e/o giochi da tavolo;

🚫 Chiusura dei circoli ricreativi, culturali, sociali ludici e politici;

🖼 Apertura della villa comunale dalle 08,30 alle ore 12,00 con ingresso contingentato al fine di evitare assembramenti;

🚚 Predisporre dal 10.11.2020 al 31.12.2020 lavaggio con additivo sanificante e spazzamento meccanizzato di tutto il territorio comunale, secondo calendario che verrà pubblicato;

📱💻 Riattivazione del numero telefonico mobile del CoC e attivazione di una mail per ricevere segnalazioni inerenti a positività, guarigioni e informazioni connesse all’emergenza;

👮‍♀️ Demandare al comando di PM per un maggiore controllo del territorio, per la verifica delle normative anti-Covid 19, coadiuvati dalla Protezione Civile che provvederà alla sensibilizzazione della cittadinanza,

👨‍👩‍👧‍👦 Attivazione servizio assistenza per le famiglie che presentano casi di positività e per effetto impossibilità ad eventuali acquisti di beni di prima necessità e farmaci.

I servizi sociali del comune svolgono tra i vari servizi un’attività di contatto quotidiano con i cittadini positivi al covid, fornendo loro assistenza e supporto.

Come promesso, cercheremo di non lasciare nessuno da solo!

E’ fondamentale rispettare le regole e vi esortiamo a restare a casa il più possibile.

Al momento l’allerta e la prevenzione devono restare alte.

Vi esortiamo alla massima prudenza evitando inutili assembramenti.

Deve prevalere oggi più che mai prudenza e coscienza guidate da una forte dose di pazienza. Dobbiamo farcela e riprenderci la NOSTRA VITA!”