Posted on

Casaluce – “Avere la faccia tosta di pretendere che si faccia tutto come se nulla stesse accadendo e come se nulla fosse mai accaduto È VERGOGNOSO!!!

 Di fronte all’imperversare del contagio pandemiologico (per il quale siamo tutti fortemente preoccupati, con l’augurio di una pronta guarigione per tutti i contagiati),

mentre tutte le amministrazioni del pianeta si spremono le meningi per cercare di arginare al massimo occasioni di diffusione di questo maledetto virus che sta mettendo in ginocchio il mondo intero,

i nostri amministratori di maggioranza, anziché pensare a soluzioni che possano garantire maggiori controlli e venire, al contempo, incontro, attraverso provvedimenti ad hoc, ai tanti gestori di attività commerciali presenti sul territorio,

le cui attività sono fortemente messe alla prova dalle misure restrittive messe in atto dai vari DPCM e Ordinanza regionali che si avvicendano giorno dopo giorno

,

continuano a prendersi gioco di un’intera popolazione con azioni senza senso e soluzione di continuità, capaci solo di dimostrare tutta la mancanza di credibilità e di sostanza politica.

 Nazzaro Pagano dopo dieci anni da Sindaco e un anno e sei mesi da assessore, trascorsi SOLO A PROMETTERE BAGGIANATE, senza far nulla, e dopo la figuraccia politica incassata alle regionali, continua a buttare polvere negli occhi degli imprenditori facendo finta di avviare per l’ennesima volta il progetto di redazione di un PUC, così in sordina, pensando (magari) di affidare i lavori a qualche uno studio privato e senza coinvolgere TUTTE le parti cittadine, come è giusto e DOVEROSO SI FACCIA (

e per cui ci batteremo con ogni forza perché AVVENGA

)!

 I cinque cavalieri erranti fanno finta di alzare la posta in gioco in amministrazione, salvo poi essere curati con la solita MEDICINA che sempre Nazzaro Pagano è pronto a propinare, ricucendo loro la bocca e legando loro le mani!

Addirittura fanno finta di proporre una rotazione di assessorati (questa era forse il vero e unico motivo della discordia???) annunciando di rinunciare alle indennità di carica previste.

Dimenticano però, i cari Stefano Sembiante e Nicola Marino, membri della fazione “indipendente” che hanno avuto tutto il tempo per poter dimostrare quello che promettono, il primo attuale assessore e il secondo ex vicesindaco, senza che mai una SOLA FOGLIA si sia mossa al vento e nulla delle loro indennità sia mai caduto dalle loro tasche.

 Antonio Tatone, sindaco (si fa per dire) che ormai cerca di galleggiare per non affondare, assecondando sempre e solo i voleri di Nazzaro Pagano (al quale si aggrappa con tutte le forze nella speranza che lo tragga in salvo), riunisce le giunte comunali a distanza (solo

 persone), via Skype e convoca, invece, un consiglio comunale (con ben

 persone) in presenza, nonostante l’imperversare dell’emergenza Covid.

E convoca un consiglio comunale STRAORDINARIO per approvare 3 VARIAZIONI DI BILANCIO, senza che siano inseriti, PER L’ENNESIMA VOLTA:

NÈ UN DIBATTITO SUL P.U.C.

NÈ L’ANNULLAMENTO DELLA DELIBERA SUL FORNO CREMATORIO!!!

 TUTTO QUESTO è VERGOGNOSO,

 ANTIDEMOCRATICO,

 OFFENSIVO DELL’INTELLIGENZA DEI CASALUCESI,

 LESIVO DELLA DIGNITÀ DI QUESTA CITTADINA!!!

 È per questo che, ancora una volta, quale segno

ESTREMO DI PROTESTA

,

di fronte alla sfrontatezza di una maggioranza politicamente INDECENTE e

amministrativamente INCAPACE di tutelare gli interessi di questa comunità,

unicamente dedita a spartizioni di potere e di poltrone,

SORDA alle richieste del popolo SOVRANO,

CHIUSA in sé stessa, a riccio, per cercare di proteggere ciò che resta delle proprie posizioni,

I CONSIGLIERI DI U.P.C. diserteranno la seduta di quest’oggi!!!

 IL GRIDO è sempre lo stesso, sebbene Tatone continui a far finta, per mera convenienza, di non sentire:

 I CASALUCESI VOGLIONO IL P.U.C.  e lo vogliono a immagine e somiglianza delle giuste aspettative che nutrono da cittadini e imprenditori, PARTECIPANDO E DISCUTENDO SULLA COSTRUZIONE DELLO STESSO, non ricevendolo PRE-CONFEZIONATO tra quattro mura da persone che non conoscono il territorio e “arrabattato” in soli due mesi alla men peggio a misura di Nazzaro Pagano e dei suoi servi.

Sembra strano

 che Nazzaro Pagano solo adesso si ricorda della scadenza dei termini di presentazione previsti dalla Regione Campania entro il 30 dicembre 2020 (a questo Il DITTATORE, doveva pensarci prima, ha avuto 11 anni e 6 mesi in cui non ha mosso un solo dito per questo paese);

… RICORDATI CHE CASALUCE È DI TUTTI!

 I CASALUCESI NON VOGLIONO IL FORNO CREMATORIO e grazie a un comitato spontaneo hanno raccolto più di 3.000 firme per vedere annullata quella SCELLERATA DELIBERA voluta da Nazzaro Pagano. E, invece, dopo un anno e mezzo, quest’amministrazione che, in un baleno, nel 2018 ha approvato quel progetto, ANCORA NON RIESCE A DARE UNA RISPOSTA AI CITTADINI!!!

VERGOGNATEVI!

COME SEMPRE!

E DIMETTETEVI perché avete AMPIAMENTE DIMOSTRATO di non essere in grado di far nulla di buono per questo paese!!!”

Cosi Uniti per Cambiare in una nota inviata alla nostra redazione