Posted on

Casaluce – In una nota inviata alla nostra redazione, il gruppo Uniti per Cambiare ha dichiarato: “Questa Amministrazione “sta vagliando”, “sta valutando”, “le decisioni spettano a chi governa e non a chi fa solo chiacchiere”. Alla luce di queste affermazioni, possiamo dire, senza tema di smentita che le CHIACCHIERE sono di chi amministra.

Alla data attuale, 7 luglio 2020, l’amministrazione comunale di Casaluce continua a VENDERE CHIACCHIERE!!!

Noi, per ruolo istituzionale, non possiamo assumere decisioni nè siamo messi nella condizione di partecipare attivamente ai processi decisionali, ma possiamo, anzi DOBBIAMO, vigilare e pungolare che le cose siano fatte e fatte nell’interesse della COMUNITÀ tutta e non solo per gli interessi di pochi.

Sarebbe illuminante sapere perché i plessi di Via G. Marconi andranno abbattuti a settembre, come sarebbe confortante sapere la durata dei lavori.

Noi dell’OPPOSIZIONE siamo OBBLIGATI a chiedere e loro, che amministrano, OBBLIGATI a rispondere.

E’ questa la funzione dei ruoli maggioranza-opposizione.

Noi ci occupiamo di raccogliere le domande della comunità, loro DOVERE è dare risposte alle nostre chiacchiere.

Il VOSTRO illuminato e proficuo lavoro a tutt’oggi non risulta a nessuno.

Fortunatamente la popolazione ha le nostre “chiacchiere”, per essere costantemente informati sugli scempi amministrativi con cui da più di 11 anni martoriate questo paese.

VERGOGNATEVI!!!

Siete Voi la Maggioranza, a voi l’onere e l’onore di trovare soluzioni, noi con le chiacchiere suggeriamo. Avete soluzioni migliori? Fate pure! Ma da quanto apprendiamo quotidianamente, dimostrate solo infinita incapacità amministrativa e tanta approssimazione, con cui cercate di prendere in giro i casalucesi!

Ad oggi nulla risulta dai carteggi, nulla risulta sul territorio, NULLA!

Alle nostre chiacchiere segue solo il vostro ASSURDO SILENZIO!

CONTINUIAMO a chiedervi di presentare un P.U.C., rispettoso delle aspettative degli imprenditori e VOI NIENTE!!!

CONTINUIAMO a chiedervi di ANNULLARE LA DELIBERA SUL FORNO CREMATORIO, ma VOI ZITTI!!!

TUTTO QUESTO è INTOLLERABILE!!!

SAPPIATE CHE QUESTO MUTISMO SELETTIVO NON può DURARE in ETERNO!

SE NON DARETE RISPOSTE CONCRETE NEL PROSSIMO CONSIGLIO COMUNALE, NOI DI UPC SIAMO PRONTI A PROTESTARE ANCORA UNA VOLTA, perché tutto questo è DAVVERO VERGOGNOSO!!!

Aspettiamo le vostre “valutazioni” e le vostre DECISIONI, ma non accettiamo il VOSTRO SILENZIO su questioni sulle quali siete OBBLIGATI A RISPONDERE ai cittadini!!!

Ad oggi, attendiamo questa grande sorpresa che lascerà tutti stupiti, in merito alla soluzione reperimento AULE per i nostri bambini!

Speriamo che questa GRANDE soluzione non faccia la fine del PUC e del FORNO CREMATORIO…

SOLO SILENZIO!!!”