Posted on

Casaluce – In una nota inviata alla nostra redazione, il gruppo Uniti per Cambiare dichiara: “Abbiamo suonato la sveglia, ancora una volta. La pagina dell’Amministrazione Comunale come le pagine dei vari e inutili amministratori sono piene di foto ad inneggiare una pulizia stradale come se fosse la scoperta dell’America. 

Amici cari quello che vi affannate a mostrare altro non è che lo spregio che mostrate ai casalucesi TUTTI. Quello che mettete in VETRINA, (come vostro solito) altro non è che un servizio che la collettività vi paga da decenni sulla bolletta della tari.

Di che Vi vantate? Di non averlo fatto per 11 anni, di avere incassato la quota spazzamento senza dare il servizio per 11 lunghi anni e ora fieri e impettiti, come pavoni senza coda, mostrate al cielo la vostra inettitudine? Una presa in giro che si unisce alla beffa per i cittadini. 

Dal nuovo bando di gara il costo del servizio è diminuito, quindi, si deduce che i cittadini hanno pagato di più un servizio che avrebbe dovuto avere un costo inferiore. Delle due una o avete ingrassato qualcuno o oggi nel bando manca qualcosa. I conti al solito non tornano e quando i conti non tornano uno si chiede che c’è sotto? 

SINDACO TATONE, burattino amministrativo di cui tutti conosciamo il burattinaio, come mai non ti poni domande?

Ma questo è solo un semplice esempio. 

Quante sono le domande di fronte alle quali i cittadini continuano a non trovare risposta? 

Non si contano. 

E, allora, io ti sfido a pubblicare le foto delle cose FATTE negli ultimi anni. 
Ti sfido ad un dibattito pubblico (da concordare insieme, rispetto dei nostri rispettivi impegni) dove, guardandomi negli occhi rispondi alle domande, mie e dei cittadini.

Io e Te sulla pubblica piazza, senza moderatori, senza domande preparate in anticipo. 
Dimostra di essere all’altezza del ruolo che ricopri, non un burattino politico. 

Smettila con questa patetica finzione di superiorità, rispondi a delle domande senza che “qualcuno prepari le risposte per te”. Mostrati degno della fiducia di un paese intero e dimostra tutta la tua capacità politica. Non è più tollerabile il tuo cucù te tè, non è più ammissibile la tua tracotanza di fronte ad un paese che tu e il tuo burattinaio amministrativo avete ridotto allo stremo. 

Piazze abbandonate a se stesse, un territorio depredato, strade dissestate, domande senza risposta. 

Questa è la vostra politica! 

Il SINDACO DI TUTTI? Ma quando e dove? Tu sei il SINDACO solo di alcuni e di alcuni che non hanno a cuore il bene di questo paese. 

Casaluce è stanca della tua cecità e della tua sordità di fronte ai problemi che la stringono da più di 11 e che non avete mai risolto.

I casalucesi sono stanchi di vivere sulla propria pelle il dramma, la ferita aperta, di una realtà senza servizi e senza crescita alcuna, culturale, economica e sociale.

BASTA con la tua arroganza e la tua presunzione di grande UOMO POLITICO! 

Un Sindaco accetta i confronti, un Sindaco non si nasconde, affronta a viso aperto chi contesta e chiede spiegazioni. 

Ecco, IO TI INVITO a dimostrare nei fatti che sei superiore e non ti nascondere dietro “..io non mi abbasso..”, perché più in basso di dove avete trascinato questo paese non si può”.