Posted on

Casapulla – In Casapulla (Ce), i carabinieri della Stazione di San Prisco hanno tratto in arresto,  in flagranza del reato di rapina, un 33enne originario del Marocco ma residente a Macerata Campania (Ce). L’uomo, nella tarda serata di ieri, in via nazionale appia, allo scopo di sottrarre il telefono cellulare ad un 61enne algerino lo ha aggredito colpendolo ripetutamente con calci e pugni, fino a farlo cadere a terra. Nella circostanza, un 54enne italiano intervenuto in soccorso del malcapitato è stato anch’egli aggredito e colpito alla spalla destra. 

Il rapinatore, che è comunque riuscito ad impossessarsi del telefono cellulare, si è dato alla fuga ma è stato immediatamente rintracciato, bloccato ed arrestato dalla pattuglia dei carabinieri della Stazione di San Prisco, nel frattempo intervenuti, che hanno anche recuperato la refurtiva. La vittima è dovuta ricorrere alla cure mediche presso l’ospedale di Santa Maria Capua Vetere dove si trova tuttora ricoverato in osservazione e per le cure del caso. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.