Posted on

Caserta – Percorrendo la provincia ci si accorge, e purtroppo lo si poteva prevedere, che le città non si sono svuotate nonostante il periodo di vacanza. Certo, il fattore Covid-19 avrà inciso, ma anche l’aspetto economico legato alla chiusura delle attività nei mesi scorsi ha giocato un ruolo importante. “Tante persone sono rimaste in città non solo per il pericolo Covid-19 – ha esordito il T. Col. (r) Pasquale Antonucci, Consigliere Comunale di Caserta e candidato alle prossime Elezioni Regionali del 20 e 21 settembre con la lista ‘Italia Viva’ -. Immagino che molte persone non sono potute andare per motivi di carattere economico, legate anche al lockdown. La chiusura causa Coronavirus, infatti, ha creato tanti scompensi”.

Poi, invece, c’è chi è riuscito a fare le vacanze all’estero e, al ritorno, dovrà osservare un periodo di quarantena. “Molti pensavano fosse finito tutto, e invece bisogna continuare con qualche piccolo sacrificio. Ritengo che tale misura sia necessaria soprattutto per l’abbassamento della sogna di età dei contagiati – ha continuato il candidato di ‘Italia Viva’ -. Dall’estero stanno purtroppo arrivando segnali pericolosi, dunque questa misura è fondamentale”.

Per la ripresa e il ritorno alla normalità saranno necessarie non solo misure sanitarie ma anche economiche. Il T. Col. (r) Pasquale Antonucci ne è consapevole, e così una volta in Consiglio Regionale bisognerà lavorare su un Piano Economico-Sociale-bis. “È necessario per aiutare tutti i settori e le persone penalizzate dal Coronavirus. Importante sarà trovare nuove misure che possano venire incontro a coloro i quali non hanno potuto continuare a lavorare e sono stati costretti ad osservare il fermo della propria attività. Servirà dare un aiuto alle imprese per riprendere la macchina produttiva per poter dare lavoro a tanti. Un applauso alle iniziative prese dal Governatore Vincenzo De Luca – ha concluso il candidato di ‘Italia Viva’ -, ma servirà probabilmente un Piano Economico-Sociale-bis”.