Posted on

Caserta – Indagato il giornalista Mario De Michele,  per aver simulato i due attentati subiti il 14 novembre 2019 ed il 4 maggio 2020.

Stando alle indagini della Direzione distrettuale Antimafia di Napoli i colpi di pistola contro la sua casa li aveva sparati da solo. Frutto della fantasia anche  l’attentato del 14 novembre dove denunciò di essere stato inseguito da uomini armati che gli avevano sparato nel comune di Gricignano di Aversa. Nella sua auto furono trovati almeno 10 colpi di arma da fuoco.

I reati contestati dalla Dda di Napoli son quelli di calunnia e detenzione di armi da fuoco.