Posted on

Caserta – “I risultati elettorali sono stati un disastro, la nostra coalizione ha perso e in particolare Speranza per Caserta ha perso più di tutti. Abbiamo perso la metà dei nostri elettori”. E’ il commento amaro del coordinatore di Speranza per Caserta Michele Miccolo che analizza i risultati delle urne nel Capoluogo.

“Caserta ha deciso di conservare questo stato di cose. Al di là di chi vincerà al ballottaggio, non cambierà nulla – prosegue – È stata una campagna elettorale molto brutta, poco partecipata, una campagna all’insegna dell’attaccamento al proprio orticello e non al bene della città. Sono stati premiati coloro che si sono adeguati al sistema e puniti chi, come noi, voleva abbatterlo”.

Chapeau a Marino, che è riuscito a smantellare quel fronte di liberazione che un anno fa sarebbe stato possibile, una grande coalizione di cittadini attivi che vedeva protagonisti anche i 5 Stelle e Caserta Decide. I 5 Stelle hanno voluto appoggiare Marino anche senza il loro simbolo e Caserta Decide si apparenterà con Marino dopo che ha accuratamente evitato di trovare un accordo con noi – accusa – Siamo cittadini liberi, indignati e delusi. Abbiamo speso il nostro tempo e le nostre risorse per cercare di risollevare le sorti di Caserta, non ci siamo riusciti, purtroppo siamo una piccola minoranza che crede ancora che la politica e i politici siano al servizio dei cittadini e non a quello dei propri tornaconti personali e politici. Grazie a tutti coloro che ci hanno creduto e che non si arrendono.

Grazie a chi crede ancora in un futuro migliore, anche se più che una Speranza mi sembra un’utopia”, conclude Miccolo. Giovedì sera candidati, iscritti e simpatizzanti di Speranza per Caserta si ritroveranno per analizzare il risultato e decidere come affrontare il futuro.