Posted on

Caserta – Il Comune di Caserta è stato inserito  nella graduatoria dei progetti ammessi al finanziamento del Ministero della Transizione Ecologica per la “Promozione del Trasporto Scolastico Sostenibile”. Nello specifico Caserta ottiene 1.244.766,00 euro per un progetto presentato lo scorso aprile, su proposta degli ex assessori Adele Vairo ed Emiliano Casale, e che prevede l’implementazione di due linee di trasporto scolastico sostenibile attraverso l’ausilio di bus elettrici che serviranno gli istituti scolastici cittadini. 

Secondo lo studio di fattibilità approvato dalla Giunta ed inviato al Ministero, entrambi i percorsi avranno come capolinea di partenza comune l’area antistante la stazione ferroviaria dove sarà collocata la colonna di ricarica rapida dei mezzi. La linea 1 avrà come capolinea d’arrivo la sede della scuola primaria a tempo pieno dell’Istituto Comprensivo Giannone – De Amicis in via G.M. Bosco. Il percorso si snoderà nel centro cittadino per circa 15 km tra andata e ritorno. Saranno installate 3 pensiline per soste intermedie e numerose paline come punti di fermata bus. La linea 2 avrà come capolinea d’arrivo la sede dell’Istituto Comprensivo Ruggiero III Circolo di via Montale, attraversando il quartiere Acquaviva, l’area ex Saint Gobain e parte del territorio confinante di Nan Nicola la Strada. Il tracciato del percorso totale è di circa 14,5 km. Prevista l’installazione di pensiline e paline di fermata bus.

Il progetto prevede anche alcune nuove soluzioni tecnologiche come la possibilità di fruire, per gli studenti e le loro famiglie, di una applicazione utile a verificare il percorso in tempo reale dell’autobus.

“Prosegue il percorso avviato ormai da tempo – ha commentato il sindaco Carlo Marino- verso una Caserta più moderna e ‘green’, nella quale le auto lasceranno sempre più spazio ai mezzi elettrici, alle biciclette e ai pedoni. Ringrazio il Ministero della Transizione Ecologica per il finanziamento e per aver dato fiducia ad una Amministrazione che ha puntato con decisione ad una svolta ecologica e sostenibile della città. Per quanto riguarda il progetto voglio sottolineare che sono stati individuati due istituti come punti d’arrivo delle nuove linee ma che i percorsi sono stati tracciati per servire numerose scuole cittadine. Un’altra buona notizia, dunque, che si inserisce perfettamente – ha concluso Marino – nella nostra programmazione di una città sempre più verde, ecologica, vivibile”.