Caserta, partiti gli interventi di riqualificazione al rione Falcone

Caserta – Sono partiti stamani i lavori di riqualificazione all’interno del Rione Falcone. In particolare, gli interventi interessano i fabbricati di edilizia popolare che si affacciano su largo della Resistenza, ovvero in prossimità della sede della Tenda di Abramo, lungo via Borsellino. All’inaugurazione del cantiere erano presenti il Sindaco di Caserta, Carlo Marino, il Presidente di ACER (Agenzia Campana per l’Edilizia Residenziale) Campania, David Lebro, e il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Caserta e consigliere di ACER Campania, Carlo Raucci.

Gli interventi di riqualificazione verranno realizzati grazie a un finanziamento di 2 milioni di euro di fondi europei, gestiti dalla Regione Campania e destinati alla riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica e sociale nei comuni campani.

“Si tratta di un’opera importante di rigenerazione urbana in un quartiere popolare della città di Caserta, – ha spiegato il Presidente di ACER Campania, David Lebro – che porterà all’attuazione di una serie di interventi, che vanno dalla realizzazione del cappotto termico, alla sostituzione delle caldaie, con l’installazione di impianti a condensazione, fino alla sostituzione degli infissi, a un totale rinnovamento del sistema di illuminazione condominiale e all’eliminazione delle superfetazioni”.

“Quello che parte oggi al Rione Falcone – ha aggiunto il Sindaco di Caserta, Carlo Marino – è il primo di una serie di interventi di rigenerazione urbana che riguardano l’edilizia residenziale pubblica e sociale a Caserta. Per la città è l’inizio di un’operazione molto importante, che porterà a un ammodernamento e a una riqualificazione di diverse aree del territorio. Anche i cittadini potranno usufruire di tanti vantaggi grazie a questi lavori: in primo luogo otterranno notevoli risparmi sulla bolletta energetica per effetto di una riduzione dei consumi originata dalla sostituzione di caldaie e infissi”.

Altri articoli pubblicati