Posted on

Caserta –  “Secondo i dati INPS del mese di gennaio, i percettori del reddito di cittadinanza in Provincia di Caserta sono 45.266.

Introdotto come misura di contrasto alla povertà, nasce come un sostegno economico finalizzato al reinserimento nel mondo del lavoro e all’inclusione sociale.

Il reddito di Cittadinanza prevede per i beneficiari anche la sottoscrizione di un patto per il lavoro o di un patto per l’inclusione sociale; al loro interno è prevista, per i percettori, la partecipazione a Progetti Utili alla Collettività i cosiddetti PUC.
Questi sono da intendersi come attività di restituzione sociale per coloro che ricevono tale beneficio e rappresentano un’occasione di inclusione e di crescita sia per loro che per la collettività, per cui è giusto che i percettori non possano sottrarsi ad accettare tali patti, tanto più che prevedono un impegno minimo di almeno otto ore e fino ad un massimo di 16 ore settimanali.

I Comuni, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore del Reddito di Cittadinanza, avrebbero dovuto predisporre le procedure amministrative utili per l’istituzione dei PUC, ma al momento tantissimi Comuni ancora non si sono attivati.

Non vogliamo pensare che ci sia un ostracismo verso i PUC da parte di alcuni Sindaci, affinché l’identità dei percettori non sia resa nota. Eppure non mancano esempi di Sindaci (anche in Campania) che hanno colto le opportunità offerte dai PUC realizzando progetti utili al miglioramento di servizi per la collettività, come decoro urbano, apertura di biblioteche o vigilanza davanti alle scuole.

Ho dato tutto il mio supporto al Tavolo di Lavoro per l’Attivazione di Puc, che ha fatto suo l’invito, contenuto in una lettera congiunta dall’ex Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo e dal presidente dell’Anci Antonio Decaro del 23 luglio 2020 indirizzata ai Comuni a agli Ambiti Territoriali, ad adoperarsi per attivare tempestivamente i PUC sui territori, al fine di garantire la piena realizzazione ed efficacia del Reddito di Cittadinanza.” Lo ha dichiarato il Senatore del Movimento 5 Stelle Agostino Santillo, vicepresidente del gruppo M5S al Senato.