Posted on

Caserta – Entra nel vivo il progetto “Un’idea nuova di WELFARE”, attivato dal Comune di Caserta come ente riusante, in collabrazione con il Comune di Lucca (ente cedente), nell’ambito dell’Avviso pubblico “Sinergie” per la presentazione di proposte progettuali di gemellaggio fra Comuni per lo sviluppo e la diffusione di interventi di innovazione sociale giovanile, promosso dall’Anci e dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Nei giorni scorsi si è svolta una videoconferenza con l’Anci, nel corso della quale l’assessora alle Politiche di inclusione sociale Maria Giovanna Sparago ed alcuni coordinatori del progetto hanno fatto il punto sulle attività svolte e da ssvolgere nell’immediato futuro.

“Il progetto – ha spiegato l’assessora Sparago – ha preso il via grazie alla collaborazione con il Comune di Lucca ed al partenariato di alcuni soggetti privati attivi nel mondo dell’associazionismo ed enti del Terzo settore. L’obiettivo è quello di sviluppare, consolidare ed estendere pratiche innovative che consentano di rispondere a bisogni di due segmenti di popolazione con domande e caratteristiche speculari: i giovani inoccupati, sottoccupati o alla ricerca di occasioni di impiego, qualificazione e creazione di impatto; gli anziani sempre più numerosi e spesso con difficoltà di accesso ai servizi. I giovani – ha proseguito la Sparago – possono fornire agli anziani competenze digitali in modo tale da aumentare l’accesso a molti servizi pubblici o ad utilità diffusa. Gli anziani possono trasferire la propria esperienza da professionisti o imprenditori ed assistenza ai giovani che vogliano intraprendere lavori specifici. Si tratta di un progetto ambizioso – ha concluso l’assessora Sparago – che purtroppo è stato rallentato dall’emergenza in corso ma che intendiamo portare avanti con decisione nei prossimi mesi”.