Posted on

Caserta – “Il primo atto che adotterò quando sarò sindaco di Caserta sarà quello di firmare la richiesta di revoca della disponibilità del Comune ad ospitare il biodigestore nella zona di Ponteselice”. Lo ha affermato il candidato del centrodestra Gianpiero Zinzi nel corso della sua ultima diretta sui social in vista del ballottaggio di domenica 17 e lunedì 18 ottobre.

“Quando il sindaco Marino dice che è disponibile a delocalizzarlo altrove è una bugia mondiale. In Regione Campania non c’è alcuna traccia di questa nuova posizione annunciata dal sindaco. Anzi, ho notizia e spero di essere smentito, che il dirigente Natale stia bloccando l’avvio della gara per i lavori per farla partire subito dopo le elezioni. E’ bene che chi ha fatto campagna elettorale, come me, affermando di non volere il biodigestore a Ponteselice lo sappia. Chi sceglie il sindaco uscente, voterà per realizzare il biodigestore a Caserta. Chi, invece, è contro l’individuazione a 800 metri dalla Reggia non può far altro che votare per la nostra coalizione. Il quartiere Acquaviva con noi tornerà una priorità, non una discarica come vogliono Marino e De Luca”.