Posted on

Castel Volturno – “Venite a Pinetamare 350 giorni di sole all’anno”, recitava una nota pubblicità, ma purtroppo da domenica al via i tagliandi per il parcheggio pubblico a Pinetamare.

“A giugno e quasi per tutto luglio, il Comune ha lasciato in mano ai parcheggiatori abusivi il territorio, perdendo anche cospicui guadagni, oggi però il Sindaco si sveglia e da domenica ha deciso che si paga.” Questo quanto dichiarato da Cesare Diana Presidente del Comitato Città Domitia, che ha continuato insieme agli altri membri dell’associazione, con una serie di domande rivolte direttamente alla fascia tricolore: “Caro Sindaco Giggino Petrella, chi controllerà le auto e l’incolumità delle stesse da malintenzionati? Che fine hanno fatto i circa 70.000 euro, introiti dei parcheggi dello scorso anno? Anche quelli di quest’anno svaniranno nel nulla?” “È evidente – continuano gli associati – che i tuoi problemi di maggioranza li stai scaricando su noi Cittadini, con spese a carico della comunità.

Come si evince anche dai lavori di manutenzione di strade, aiuole e spartitraffico da parte del Consorzio Pinetamare, tutti lavori che come ben noto, secondo quanto previsto dal comodato d’uso gratuito, sono di competenza del Comune. Vorremmo pertanto sapere dal sindaco, se poi il Consorzio presenterà il conto? Come vorremmo avere informazioni sul perché molte strade sono impraticabili, tra cui la tagliafuoco di Pinetamare sud, arteria pericolosa anche da percorrere a piedi, a causa della mancanza di un’adeguata illuminazione.

Infine, l’ultima domanda, a quando l’inaugurazione del parco urbano di Pinetamare, che con l’apertura del relativo parcheggio potrebbe evitare congestioni stradali?”.
“Tutti interrogativi ai quali andava già data una risposta con i fatti, l’estate sta passando malinconicamente. Domenica – concludono – è 18 luglio.”