Contrasto TV

                       
   

Cesa, all’Istituto Bagno rassegna cinematografica ‘L’ Eroismo del Cuore!’

Cesa – “L’ Eroismo del Cuore!”, titolo della rassegna cinematografica: “FILM tra i banchi 2018”, ideata e curata dalla classe 3D della Scuola Secondaria di I grado: “F. Bagno” di Cesa,nell’ ambito del progetto: “Quando la scrittura prende vita!”.

Tre le proiezioni in calendario, che si terranno presso l’ aula multimediale del plesso scolastico di via Turati, dal 3 al 16 maggio prossimo. I teenagers, terminata l’ esperienza: “Vogliamo leggere” per  “Il Maggio dei Libri”, hanno  deciso di passare   dalla parole ai film, non solo per rivivere  le  storie lette, ma anche per rilevare quanto una produzione cinematografica sia fedele al testo da cui è nata. Ogni appuntamento vedrà protagonista una pellicola, adattamento cinematografico di un  romanzo, a moderare il  discente-lettore del romanzo, a  conclusione  della visione,lo  stessocoordinerà il  dibattito con il gruppo classe, sul tema affrontato dal film. I titoli scelti dagli organizzatori: “Invictus-L’ Invincibile”,“Wonder”-“Io prima di te”. Il taglio del nastro è stato affidato alla pellicola:” Invictus”,dal romanzo:” Ama il tuo nemico”, di J. Carlin ispirato a eventi realmente accaduti. Nelson Mandela, divenuto presidente del Sudafrica, dopo aver scontato ventisette anni di prigione  per aver lottato contro l’ apartheid, decide di ritrovare l’ unità nazionale in un campo da rugby. La rassegna continuerà il 5 maggio con “Wonder”,  adattamento cinematografico dell’ omonimo bestseller scritto da R.J. Palacio. La storia di un bambino di 10 anni nato con una deformazione facciale,   diviene  uno sguardo allargato su cosa significa essere umani. La rassegna chiuderà i battenti il 16 maggio con “Io prima di te”, tratto dal libro di J- Moyes.La storia di un incontro.Tre pellicole per affrontare tanti  temi su cui riflettere: coraggio, libertà, amicizia, diversità, inclusione, integrazione, eutanasia, sofferenza,  gentilezza, solitudine…l’ occasione per i giovani spettatori,di riportare lo sguardo al mondo interiore, sulla società e di sviluppare uno spirito critico.

Articoli correlati