Posted on

Primo Piano – “Non mancano le false notizie su presunti tamponi risultati positivi in Campania, come quello che sarebbe stato eseguito al titolare di un noto bar situato sulla provinciale Aversa – Caivano, smentito categoricamente dall’interessato.

Allerte infondate e pericolose, che vanno a complicare una situazione già di per sé preoccupante. Sono stati anche diffusi avvisi di disifenzione e sanificazione di diversi comuni della Campania, con tanto di audio fake diventati virali su WhatsApp”, ha fatto sapere Vincenzo Ferrante, Presidente Konsumer Campania e Vicepresidente Konsumer Italia, che ha ricordato ai cittadini di far riferimento solo alle fonti istituzionali per non lasciarsi condizionare da falsi allarmismi. Il capo dell’Associazione dei consumatori ha inoltre, chiesto a tutti i cittadini di prestare “attenzione alle truffe dei tamponi e delle sanificazioni domiciliari, messe in essere da sciacalli senza scrupoli che mettono a repentaglio la salute dei malcapitati, per sottrarre loro beni e soldi.”

“Sul territorio regionale – continua Ferrante – è stata segnalata la presenza di delinquenti, che si aggirano con tute bianche spacciandosi per operatori del 118 e della protezione civile. I malviventi, dichiarando di dover disinfettare gli appartamenti oppure di dover eseguire tamponi per il Covid-19, acquisiscono la fiducia delle vittime, rapinandole. Precisiamo che né il 118 né la protezione civile sono stati incaricati di fare operazioni di questo tipo, e ricordiamo di non far entrare nessuno in casa e di allertare immediatamente il 112, denunciando i tentativi di frode.”