Posted on

Campania – “Il tema del contrasto al coronavirus passa anche per una capacità di organizzazione del sistema sanitario. Se non si è in grado di rispondere con screening di massa, test sierologici, tamponi per limitare il rischio contagio, allora guardiamo il dito invece che la luna”. Così Severino Nappi, consigliere della Lega alla Regione Campania, ai microfoni di Radio Padania.

“In Campania – spiega l’esponente del Carroccio – sono andati in fumo già 100mila posti di lavoro, in Italia oltre 1 mln, solo perchè il governo nazionale e quello regionale non sono stati capaci di immaginare delle misure di sostegno alla nostra economia che consentissero di uscire fuori da questo dramma”. E conclude: “Il coronavirus sta diventando il cattivo strumento attraverso cui un cattivo governo attenta alle risorse, alla vita, al futuro degli italiani mettendo a rischio l’economia del nostro Paese. Tutto questo è inaccettabile”.