Posted on

Campania – “Anche nel caso di Mondragone, De Luca sosteneva che la situazione dei contagiati Covid fosse sotto controllo ma abbiamo visto tutti come è andata a finire con la violazione della zona rossa da parte dei migranti infetti e gli scontri con i residenti.

Sulla scorta di questa esperienza, c’è poco da stare tranquilli. Considerato l’abbandono istituzionale in cui versano le baraccopoli e il sovraffollamento nelle strutture del campo rom di Scampia, la situazione potrebbe facilmente degenerare. Già oggi i contagiati sono saliti a sei e non tutti i nomadi, come sappiamo, rispettano le regole.  L’unica soluzione a un’emergenza che si somma ad altra emergenza, per tutelare la salute dei campani, è la chiusura del campo rom”. Lo scrive in una nota Severino Nappi, Lega Campania