Contrasto TV

                       
   

Corvino accoglie il Governatore della Toscana Rossi

Aversa – “Si è parlato della vita dei nostri figli e nipoti, è fondamentale prevedere l’Ambiente al centro dei nostri progetti e della nostra campagna elettorale”: Carlo Corvino, candidato alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale di Aversa ha partecipato stasera (19 febbraio) all’incontro di Liberi e Uguali nell’ex Macello, al tavolo con il Governatore della Toscana Enrico Rossi.

L’argomento all’ordine del giorno è stato il ‘futuro sostenibile’ con le proposte per la riconversione ecologica della città e del territorio. Al tavolo dei relatori anche il docente universitario Antonio Malorni oltre ai candidati al Senato (Rosalba Scafuro e Antonello Fabrocile) e Camera dei Deputati (Giovanni Cerchia) per LeU con Grasso presidente.

Nel proprio intervento il candidato Carlo Corvino ha sottolineato che “da anni Aversa e tutto l’Agro Aversano vive il dramma della criminalità organizzata ma anche di quella politica che, insieme alla camorra, ha fatto affari sulle spalle di tantissima povera gente che oggi è costretta a curare malattie, anche gravi, a causa di abusi e di inganni del passato. E’ su questo che bisogna intervenire: il futuro sostenibile è possibile solamente con una rivoluzione totale della politica campana. Fin quando ci sarà qualcuno che si siederà al tavolo con i camorristi per guadagnare sui rifiuti ritengo che sarà semplicemente impossibile pensare ad un futuro migliore, e questi incontri dedicati all’ambiente non avranno alcun senso. Perché possiamo parlare di carbon-tax così come di effecientamento energetico ma saranno solamente parole astratte senza una vera e propria pulizia di politici che stanno distruggendo la propria terra e quella dove vogliamo che crescano i nostri figli.

E proprio su questo che dobbiamo lavorare: istruzione e ambiente devono camminare di pari passo. Bisogna investire per promuovere nelle scuole italiane l’educazione ambientale. E’ indispensabile l’impegno diretto di tutti i cittadini. Serve puntare sulle energie rinnovabili per dare la speranza ai nostri bambini di avere un futuro migliore. Se continuiamo così, sfruttando oltre ogni limite la natura siamo condannati alla fine di questa splendida terra. Non possiamo permetterlo e la politica ha un ruolo fondamentale in questo momento”.

Articoli correlati