Posted on

Campania – “Con la fine del blocco degli sfratti, dal 1 gennaio oltre 20mila famiglie, di cui 7mila solo a Napoli, rischiano di rimanere senza una casa. Sorte analoga per molti esercizi commerciali sul Lungomare, in particolare, dopo la violenta mareggiata dei giorni scorsi che li ha messi in ginocchio.

Scaricare la pessima gestione della pandemia sulle spalle dei più fragili e sui proprietari degli immobili che continuano a pagare regolarmente, oltre alle spese condominiali, Imu e Irpef per un reddito che non percepiscono, non è solo sbagliato ma è scandaloso. Una situazione allarmante che rischia di trasformarsi in una pericolosa bomba sociale consegnando intere famiglie al racket della camorra. Solo rimettendo al centro politiche strutturali serie sulla casa si può uscire dall’emergenza”. Lo scrive in una nota Severino Nappi, consigliere regionale della Lega in Campania