Posted on

Campania – “Zona rossa in Campania? Ci sono responsabilità precise, a partire dal governatore della regione, De Luca, che non ha mosso un dito nei 7 mesi precedenti”.

Così Severino Nappi, consigliere della Lega in Campania e nuovo segretario Lega di Napoli, questa mattina ai microfoni di Crc.
“Il governo ci ha messo il carico con la sua disorganizzazione cervellotica, le pagelle alle regioni basate su un algoritmo indecifrabile che non funziona e non considera le specificità dei territori. Il risultato è che la Campania – prosegue l’esponente del Carroccio -, nonostante registri una mortalità più bassa d’Italia, si troverà a pagare il conto più caro dell’economia con decine di migliaia di posti di lavoro già persi. Ne usciremo ma con le ossa rotte “.

E sulla manovra di bilancio aggiunge “Questa politica vive sulla luna. Per il Sud non c’è nulla, se non una decontribuzione bluff. Se le imprese falliscono, come possono assumere lavoratori? Manca la consapevolezza degli strumenti”. Infine, parlando della situazione del comune di Napoli, conclude “La stagione De Magistris deve terminare al più presto. Il Pd non si sottragga alla sue responsabilità perchè è stato complice e carnefice del sindaco nell’avere portato al fallimento la città”.