Posted on

Eboli – Il 23 agosto scorso, con la presentazione del libro di Aurelio Pace dal titolo “Eppure qualcuno mi doveva ascoltare”, casa editrice Osanna Edizioni, presso il prestioso Giardino del Palazzo Vacca De Dominicis, è giunta al termine, la 2 ^ Edizione DiVini Libri Chiacchierata con l’Autore Estate – Città di Eboli, alla presenza di un pubblico competente e interessato. 

A dare lustro all’evento citiamo la partecipazione del consigliere comunale Giuseppe Piegari, che ha ringraziato l’autore Aurelio Pace, a nome del Sindaco Massimo Cariello e dell’intera amministrazione comunale, per aver accetatto l’invito di presentare a Eboli il suo libro, e ha elogianto il lavoro svolto dagli organizzatori Raffaele Agresti e Vincenzo Pietropinto, instancabili promotori culturali, sottolienato l’importanza di questo tipo di manifestazioni per la crescita di un territorio. 

L’evento è stato moderato dalla giornalista Rossella Pisaturo, Speaker e autrice presso Radio Castelluccio – RCS75, Radio Media Partner dell’evento, il professore Vincenzo Pietropinto ha amabilmete chiacchierato con Aurelio Pace, il quale, con la sua verve oratoria, ha deliziato gli ospiti presenti, parlando del suo libro, di come le malelingue di paese di provincia, può condizionare e distruggere la vita di un uomo innocente, quale era Agostino Lacerenza.

La serata è stata deliziata dai Cantori di San Lorenzo, con a capo la Presidente Filomena Sessa, e dal maestro Tonino del Canto, i quali hanno cantato e suonato musica napoletana. 

Alla fine della serata vi è stato un ricco buffet, offerto dai padroni di casa, Costantino e Agnese Vacca De Dominicis, e un assaggio delle mozzarelle del Caseificio Fattorie di Guida di Eboli, e la degustazione del vino dell’Azienda Brenca di Eboli.