Posted on

Editoriale – “Vogliono a tutti i costi insegnarci che stare da soli è più bello. Ci stanno dicendo che l’amore prima o poi delude.

Che una persona all’improvviso può tradirti andandosene via e portando tutto con se. Ci stanno dicendo che è trasgressivo non legarsi, che starsene soli con se stessi è la migliore medicina per l’anima. Ma non per il cuore.
È innegabile.

Siamo fatti per stare con qualcuno. Non da soli. Non ostiniamoci di trascorrere una vita da soli. Stare con se stessi è bello solo nella misura in cui vogliamo trovare un equilibrio con la “nostra” persona, che è colui o colei pronto a dedicarci i suoi giorni.

Saremo giudicati dall’amore dato e non dai giorni in cui siamo riusciti a stare meglio da soli. L’amore ci salva, ci trasforma, ci rende sereni.
Non sarai mai bello come quando sei innamorato.
Allora leghiamoci, pur nelle diversità, pure nelle libertà.
Appoggiamoci a qualcuno come angeli, consapevoli che ognuno possiede un’ala soltanto e che possiamo volare solamente abbracciati.

Si te veco: me veco.
Si mme vire: te vire.
Si tu parle, c’è l’eco
e chist’eco song’i.

Si te muove: me movo.
Si te sento: me sento.
Si me truove, te trovo…
Si me trovo, si tu!”