Posted on

Campania – “Con la Fase3 riparta completamente anche il mondo del benessere. Escludere determinate attività dalla riapertura significa discriminare una parte dell’economia e l’impegno di imprenditori che hanno investito sul nostro territorio. Terme e saune ad esempio sono ancora off limits”. 

Così il consigliere regionale della Lega, Gianpiero Zinzi, interviene a sostegno del gruppo di lavoro costituito dai centri Aquardens, Asmana, QC Terme Spas and Resorts, Cascade Sand in Taufers, ITV Resort & Spa, con il supporto di AISA (Associazione Italiana Saune & Aufguss), unitamente a Federalberghi Terme. Un gruppo, che in Campania ha come riferimento l’imprenditore Antonio Di Stasio, costituitosi con l’obiettivo di sviluppare proposte per una ripresa totale dei centri e creare un confronto con le istituzioni. 

Importanti realtà del settore hanno unito, quindi, le loro forze e in queste ore stanno ultimando la discussione con le Regioni sulle linee guida elaborate sulla base di studi scientifici sull’argomento.

“Mentre le altre Regioni hanno dimostrato la propria disponibilità – ha dichiarato Zinzi – la Campania non ha neanche risposto alla richiesta di incontro da parte del gruppo di lavoro. Una mancanza di confronto intollerabile se si pensa che a farne le spese sono famiglie e realtà produttive del territorio. De Luca incontri i titolari dei centri e permetta loro di ripartire in tutta sicurezza”