Festa della tammorra,il viaggio delle tradizioni continua tappa al casale di teverolaccio

Video| Succivo – Una cornice perfetta quella dell’antico casale di Teverolaccio per la terza  tappa della della festa della tammorra che si è tenuta venerdì 1 maggio nella giornata della festa dei lavoratori.

Dopo le tappe di Villa di Briano presso il santuario della Madonna e di Parete. La formula è quella collaudata ampiamente: l’ Associazione Carinaro Attiva cura l’organizzazione generale, il calendario, la comunicazione mentre a livello locale provvedono le singole associazioni. Al Casale di Teverolaccio, a fare gli onori di casa è il Circolo Legambiente Geofilos, Succivo – Terra Felix che da anni si batte per promuovere una nuova idea di sviluppo per il territorio a nord di Napoli e a sud di Caserta.

I giovani ambientalisti hanno creato una serie di strutture : la Tipicheria, gli orti sociali, l’ecomuseo, il Centro per l’Educazione Ambientale e lo Sviluppo Sostenibile “La vite & il pioppo” dove si tengono tutta una serie di eventi .Ogni anno, dal 2010, Festambiente ha riempito di festa e cultura il Casale di Teverolaccio per quasi una settimana. Un appuntamento diventato col tempo imperdibile perché è un grande contenitore di cultura, grazie ai dibattiti e agli stand informativi, di condivisione, con l’enogastronomia e momenti di confronto e dialogo, e di svago, con la musica, il teatro civile e il cabaret “impegnato E con questi presupposti il Casale di Teverolaccio è divenuto da tre anni  un contenitore naturale per La Festa della Tammorra .

Altri articoli pubblicati