Posted on

Napoli – “Il rischio chiusura della funicolare di Chiaia per più di un anno è l’ultimo “regalo” dell’amministrazione uscente ai cittadini napoletani. I quattro rinvii dei lavori di manutenzione ventennale, dal 2017 ad oggi, sono la dimostrazione plastica del fallimento della sinistra nella gestione del trasporto pubblico locale.

La lentezza burocratica nell’assegnazione del bando e l’incompetenza dimostrata dalla sinistra sul fronte mobilità ricadranno sulle spalle del futuro primo cittadino di Napoli. Noi siamo pronti a dare risposte chiare e tempi certi ai napoletani, che meritano di avere trasporti all’altezza della terza città d’Italia. Stiamo lavorando a un programma di sviluppo del sistema che potenzi non solo le linee su ferro e gomma a Napoli e in provincia, ma anche i collegamenti marittimi con gli altri porti dell’area metropolitana, perché il mare per noi è una risorsa anche dal punto di vista della mobilità. Con un intervento straordinario del governo ci impegneremo a ricapitalizzare e riorganizzare le aziende per consentire loro di investire in nuove flotte e intensificare le frequenze dei servizi. I napoletani e i pendolari non possono più accontentarsi di funicolari a rischio chiusura, di attese chilometriche per autobus e di treni che vanno  a fuoco”. Lo afferma Catello Maresca, candidato sindaco del centrodestra a Napoli.