Contrasto TV

Giovani Democratici: “Sosteniamo con vigore la candidatura del nostro sindaco”

Carinaro – Il gruppo dei Giovani Democratici in una nota inviata alla nostra redazione dichiara: “Siamo alle battute finali di una campagna elettorale, a nostro avviso, non di certo brillante analizzando i temi trattati dai vari partiti che concorrono al parlamento italiano.

Appurato ciò, noi iscritti dei Giovani Democratici e di conseguenza militanti del Partito Democratico, cosi come abbiamo già ripetuto nelle innumerevoli manifestazioni elettorali, nutriamo profondo rispetto nei confronti di tutte le forze politiche concorrenti. Abbiamo dalla nostra parte la consapevolezza di quanto di buono è stato realizzato in cinque anni di governo, ma l’umiltà e la responsabilità di voler proseguire su questa strada, migliorandoci.

Sosteniamo con vigore la candidatura del nostro sindaco Marianna dell’Aprovitola al collegio uninominale di Aversa, perché il suo slogan ‘’la voce del territorio’’ è la manifestazione concreta dell’impegno e del lavoro che ha svolto fino ad oggi insieme alla sua amministrazione in ambito comunale . In merito al suo operato, ricordiamo l’inaugurazione dello sportello antiviolenza, l’istallazione di telecamere di videosorveglianza sul territorio comunale, l’inaugurazione della casa dell’acqua, dell’ecopoint per la raccolta differenziata e il progetto della costruzione dell’asilo nido comunale, risultato idoneo , status di cui godono soltanto due asili nido della Campania, quello del comune di Caserta e Salerno, per un importo pari a 966 mila euro. La sua attenzione nei confronti delle varie politiche sociali e giovanili , in ambito locale attraverso l’istituzione del forum dei giovani.

Abbiamo seguito con estrema attenzione i passaggi politici precedenti alla sua candidatura , e possiamo affermare che la sua persona è espressione e voce di una decina di sindaci dell’Agro-Aversano ed è per questo che ci auguriamo che dal 5 Marzo l’Agro-Aversano possa avere il ruolo di protagonista che merita all’interno delle sedi del parlamento nazione”

Articoli correlati