Posted on

Giugliano – “La vicenda relativa allo sgombero del campo rom di Giugliano è la naturale evoluzione di una situazione che prima o poi era destinata a scoppiare.

L’emergenza era chiara, nessuno in Campania ha voluto vedere i segnali ed oggi è triste che a tenere banco siano le polemiche a distanza e non le soluzioni. L’unica iniziativa concreta prodotta in tal senso è la proposta di legge che ci vede co-firmatari e che è stata depositata in Consiglio regionale il 25 maggio scorso. La nostra proposta regionale ha l’obiettivo di superare definitivamente i campi rom e risponde alle indicazioni fornite alla Corte Europea dei diritti umani. Perché perdere tempo a battibeccare quando c’è la soluzione fornita su un piatto d’agento”?

Così i consiglieri regionali della Campania, Gianpiero Zinzi e Carmine Mocerino intervenuti a margine del battibecco innescato dal Presidente della Giunta regionale Vincenzo De Luca nei confronti del ministro dell’Interno Matteo Salvini