Posted on

Campania – “La riforma della giustizia è un tema non più rinviabile, considerando che il suo mal funzionamento costa al Paese due punti di Pil ogni anno. In particolare, in Campania i tribunali sono al collasso”.

Lo dichiarano, alla vigilia dell’inaugurazione del nuovo anno giudiziario, Francesco Urraro, senatore campano della Lega e Severino Nappi, consigliere regionale della Lega in Campania. “Per rendere efficaci eventuali nuove misure, velocizzare i processi senza calpestare gli strumenti di garanzia fondamentali – proseguono gli esponenti del Carroccio – occorrono investimenti dedicati su edilizia giudiziaria, piano carceri e digitalizzazione dei processi, anche all’interno degli Uffici giudiziari”.

“In questi anni, i buoni propositi di dare attuazione a un progetto per l’edilizia penitenziaria con la realizzazione di nuove strutture, l’ampliamento e l’ammodernamento delle attuali, sono rimasti lettera morta. Bisogna invertire la rotta e farlo subito. Infine, bisogna puntare sulla rieducazione dei detenuti attraverso progetti di formazione e lavoro, incrementare le risorse del Fondo di rotazione per la solidarietà per le vittime dei reati di tipo mafioso, delle estorsioni, dell’usura nonché degli orfani per i crimini domestici, l’investimento di risorse per favorire il riutilizzo di beni e aziende confiscate alle organizzazioni criminali”, concludono.