Posted on

Eboli – In occasione della festa dei lavoratori, sabato 1° maggio, il ManES – Museo archeologico nazionale di Eboli, dopo una lunga chiusura, causa Covid19, riaprirà, eccezionalmente di sabato, le sue porte ai visitatori.

Il Museo, che normalmente accoglie il pubblico, dal lunedì al venerdì (dalle 8,30 alle 16,00), nella giornata di sabato, aprirà le sue porte dalle ore 8,30 alle ore 14,00 (ultimo ingresso alle ore 13,30), l’ingresso è GRATUTITO.

I visitatori avranno la possibilità di scoprire il tesoro archeologico che custodisce il Museo, composto da reperti che vanno dal Neolitico all’età Medievale, grazie a campagne di scavi effettuate a Eboli e nella Valle del Sele.

Durante tutta la visita sarà garantita la massima attenzione a tutte le norme imposte per il contenimento del Covid-19: all’ingresso sarà misurata la temperature con termometri scanner, non sarà consentito l’ingresso a chi non indosserà la mascherina, gli accessi saranno contingentati fino a massimo 15 persone a piano.

Per visitare il Museo è obbligatorio prenotare, nella sola giornata di venerdì 30 aprile, telefonando al numero 0828332684, dalle ore 09,00 alle ore 14,00.