Posted on

Caserta – Si è svolta ieri pomeriggio l’inaugurazione dell’opera “L’arca di Noè” di Giancarlo Covino per Terre Blu e Giuseppe Coppola presso il reparto pediatria dell’AORN di Caserta. Sono state presenti le autorità dell’Azienda Ospedaliera, il direttore generale dott. Gaetano Gubitosa, il direttore sanitario dott.ssa Angela Annecchiarico, il responsabile reparto pediatria prof. Felice Nunziata oltre tutti i componenti del Reparto Pediatrico.

Il Direttore Generale ha sottolineato l’importanza dell’umanizzazione dei reparti ospedalieri come ausilio terapeutico. Il prof. Nunziata era visibilmente commosso per la realizzazione di questo sogno a beneficio dei piccoli degenti.

Presente anche il sindaco Carlo Marino – massima autorità sanitaria del Comune di Caserta – che ha salutato i presenti, ribadendo l’importanza dell’opera soprattutto per la sua funzione terapeutica per i soggetti più fragili che sono i pazienti pediatrici.

Sono state presenti le massime autorità rotariane, tra cui il governatore del Distretto 2100, Massimo Franco, e l’assistente distrettuale Pasquale Esposito.

Hanno poi preso a turno la parola le autorità rotariane tra cui in primis il governatore del Distretto Rotary 2100 Massimo Franco che ha ritenuto rilevante l’impatto dell’opera sul territorio conferendo al club Paul Harris Fellow. Grande emozione per questo riconoscimento.

Il presidente Enrico Petrella ha ringraziato le autorità dell’AORN di Caserta, quelle civili e rotariane presenti, ringraziando la squadra per il lavoro svolto durante quest’anno difficilissimo segnato dal Covid.

All’iniziativa ha contribuito il dott. Renato Morrone in memoria del padre Aniello Morrone.

Si sono chiusi tutti gli interventi con la promessa di continuare questa collaborazione tra l’AORN di Caserta e il Rotary Club Caserta «Luigi Vanvitelli» in nome della continuità progettuale.