Posted on

Campania – “Mentre lo specchio d’acqua di Marechiaro e quello antistante Via Caracciolo si avviano verso il ritorno alla balneabilità, c’è un altro mare che il Comune di Napoli evidentemente considera di Serie B: il mare di San Giovanni a Teduccio. Drammatiche le segnalazioni che giungono da Vigliena, dove nel tratto compreso tra la centrale elettrica e la banchina commerciale del porto, l’acqua ha assunto una colorazione verdognola ed emana un odore insopportabile. Trent’anni di sinistra hanno avuto l’effetto deleterio anche di ‘cancellare’ il mare di San Giovanni a Teduccio, un’area che una volta al governo della città, il centrodestra farà rinascere come polo turistico da far invidia al mondo intero; è lì che realizzeremo la porta principale della città dell’accoglienza, rivitalizzando l’economia e l’occupazione in un territorio che è stato letteralmente desertificato dall’immobilismo di una politica che finalmente sta per tramontare”. Lo ha dichiarato Severino Nappi, consigliere regionale della Lega e coordinatore della lista Prima Napoli.