Contrasto TV

                       
   

L’AlpAirri batte 3 a 1 il Gimel Sant’Agata: le aversane puntano a vincere l’ultima partita [VIDEO]

Aversa – L’AlpAirri Aversa saluta il proprio pubblico con una vittoria. 3-1 il risultato finale in favore delle aversane contro la Gimel Sant’Agata, in una gara che ha avuto momenti di incertezza ed equilibrio solo nel terzo set. I premi due periodi sono favorevoli alle ragazze allenate da coach Franco. Con tranquillità e sicurezza, le normanne hanno la meglio per 25-15 e 25-10.

Unico problema per il tecnico aversano è l’infortunio nel primo set di Sonia Connola. La schiacciatrice viene sostituita da Maria Micillo. Per il resto, il sestetto di partenza è composto da Grieco e Posillipo centrali, Del Vaglio in regia, Rispoli e Salzillo; libero Emanuela Petrella. Con i primi due set vinti in maniera netta ci si aspettava un terzo altrettanto convincente e incisivo. Complice un calo di concentrazione, l’Airri Aversa consente alla squadra ospite di avere uno scatto d’orgoglio. Dopo un inizio equilibrato, le aversane sembrano allungare definitivamente sul 19-14, ma subiscono il recupero della Gimel, che pareggia grazie ad alcuni errori in difesa delle padrone di casa (23-23). L’Airri ottiene anche un match-ball, procurato da un pallonetto di Rispoli, ma si fa rimontare ancora. La Gimel Sant’Agata riesce a vincere il terzo set per 25-27.

L’inizio del quarto periodo è ancora favorevole alle ospiti (3-7), ma dopo il time-out chiamato da coach Franco la musica cambia. Ottenuto il pareggio (8-8), l’Airri Aversa dilaga e chiude l’incontro con un deciso 25-16. Grazie a questa vittoria le aversane rafforzano il quarto posto in classifica.Nell’ultima di campionato il roster normanno dovrà affrontare in trasferta il Volleytime Casagiove. «È stato un campionato tutto sommato positivo», afferma a fine gara il Direttore generale Gianni Apicella.  «Potevamo centrare il terzo posto e i play-off, ma possiamo ritenerci soddisfatti per come abbiamo affrontato il campionato e superato le numerose difficoltà. Mi corre l’obbligo di ringraziare Raffaele Guerra che ha condotto in maniera impeccabile la squadra per quasi tutta l’intera stagione ed anche Giorgio Franco per averne preso il comando in questa ultima parte».

Articoli correlati